Artemide

Catálogo Architectural 2014 Página 9

Ver descripción

?Glossario della luce di Artemide G Fattore di uniformita dell illuminamento (su di un piano determinato) Misura della variazione di illuminamento sul piano considerato, espressa come: rapporto tra illuminamento minimo e massimo rapporto tra illuminamento minimo e medio Fotone Dal greco  PHOS, PHOTOS che significa luce, il fotone o quanto di luce e il pacchetto elementare di energia che costituisce la radiazione elettromagnetica. Fotometria Dal greco FOTOS (luce) e METRIA (misura). Parte della fisica che si occupa della misura delle grandezze fotometriche, relative cioe a quella parte dello spettro delle onde elettromagnetiche visibili all occhio umano. Le grandezze fotometriche sono ricavabili da quelle radiometriche tramite l operazione di integrazione dello spettro radiometrico pesato sulla curva fotopica V(lambda) moltiplicato per 683. Griglia antiabbagliamento Struttura a maglia quadrata o esagonale o anche di altre forme geometriche con la funzione di tagliare i raggi luminosi abbaglianti o comunque indesiderati. Puo essere nera o alluminata e di solito ha sezione sagomata in modo che la luce riflessa su di essa venga deviata e ntro angoli per i quali non si ha abbagliamento. Goniofotometro Strumento per la misurazione delle grandezze fotometriche, per misurare la ripartizione angolare di una grandezza luminosa emessa da una sorgente di luce, da un apparecchio di illuminazione, da un mezzo o da una superficie. Guida di luce Elemento ottico trasparente in grado di trasportare la luce per effetto TIR. Un esempio di guida di luce e la fibra ottica. Illuminamento Grandezza fotometrica che esprime la quantita di flusso luminoso per unita di superficie. Le unita di misura piu utilizzate sono il lux (lumen / m2) nel sistema Internazionale e il foot-candle (lumen/ft2) negli Stati Uniti. Illuminamento min/medio In una mappa di Illuminamento (lux) o di Luminanza (cd/m2), il rapporto tra il valor minimo ed il valore medio rilevati. Intensita assiale Intensita luminosa emessa da una qualunque dispositivo di illuminazione lungo il proprio asse principale. Illuminazione di emergenza Illuminazione prevista per essere utilizzata quando per mancanza di energia elettrica cessa l illuminazione dell impianto generale. Illuminazione di sicurezza Parte del sistema di illuminazione di emergenza progettata per garantire la sicurezza delle persone. Illuminazione di soccorso Parte dell illuminazione di emergenza prevista per assicurare che una via d uscita possa essere identificata efficientemente e utilizzata nel caso di non funzionamento del normale sistema di illuminazione. Illuminazione diffusa Illuminazione nella quale la luce sul piano di lavoro o su un oggetto non proviene da nessuna particolare direzione. Illuminazione diretta Illuminazione con apparecchi aventi una ripar- tizione delle intensita tale che il 90-100% del flusso luminoso emesso raggiunge direttamente il piano di lavoro, assumendo che questo piano non sia infinito. Illuminazione generale Illuminazione sostanzialmente uniforme di un area o di un volume che non tiene conto di particolari esigenze locali. Illuminazione localizzata Illuminazione progettata per illuminare un area con un illuminamento piu elevato in certe posizioni specifiche, per esempio quello sul quale si effettua un lavoro con un compito visivo ben preciso. Intensita luminosa Grandezza fotometrica che esprime la potenza luminosa di una sorgente per unita di angolo solido. E una grandezza fondamentale del Sistema Internazionale ed e utilizzata per defi- nire quanto e luminoso un punto in una certa direzione. Si misura in candele (cd). IP International Protection (o classe di protezione IP) e un codice che riassume il livello di protezione di un apparecchiatura elettrica contro il contatto accidentale o intenzionale con il corpo umano o con oggetti, e la protezio- ne contro il contatto con l acqua. IPXX: La 1a cifra indica la protezione contro l accesso di corpi solidi e contatto con parti pericolose; La 2a cifra indica la protezione contro l accesso di liquidi. Kelvin Il kelvin (K) e un unita di misura della tempe- ratura che appartiene alle sette unita base del Sistema internazionale di unita di misura. In illuminotecnica e la misurazione della tonalita della luce. Vedi temperatura di colore. LED Acronimo di Light Emitting Diode, cioe diodo emettitore di luce. Il LED e un dispositivo elettro- nico realizzato dall unione di due elementi com- posti da materiale semiconduttore (tipicamente Silicio). I due elementi vengono  drogati , vengono cioe aggiunti loro determinati materiali, in modo che in uno ci sia prevalenza di cariche negative (elettroni) e nell altro prevalenza di cariche positive (lacune). Il passaggio di corrente elettrica attraverso la  giunzione dei due elementi fa si che avvenga la ricombinazione elettrone-lacuna; cio produce il fenomeno dell emissione spon- tanea di luce ad una determinata lunghezza d onda. Il LED e pertanto un emettitore di luce monocromatica; i LED bianchi sono LED blu che attraverso la loro radiazione eccitano dei fosfori che secondo il medesimo fenomeno dell emissione spontanea convertono parte della radiazione blu nelle altre dello spettro del visibile. Legge di Ohm In fisica, la legge di Ohm, il cui nome e dovuto al fisico tedesco Georg Simon Ohm, esprime la legge costitutiva di proporzionalita tra la differenza di potenziale elettrico ai capi di un conduttore e l intensita della corrente elettrica che lo attraversa. La costante di proporziona- lita e la resistenza elettrica. Denotando con V la differenza di potenziale elettrico ai capi di un conduttore elettrico e con I la corrente elettrica che lo attraversa, la legge di Ohm ha la forma V=R.I dove R e la resistenza elettrica caratteristica del conduttore. Si tratta di una costante, indipendente dall entita della corrente. La corrente e composta da un moto ordinato di elettroni, guidati da un campo elettrico, che possiedono una certa energia cinetica. Il lavoro svolto dal campo su di essi nell unita di tempo e dato dalla potenza. Quando il flusso di cariche attraversa un resistore l energia cinetica posseduta dalle cariche viene ceduta, in parte o totalmente, al materiale. Questo fenomeno e detto effetto Joule, e la potenza trasferita al materiale e data da: P (W) = V (v) . I (A) La legge di Planck La legge di Planck e una legge fisica, formaliz- zata dal fisico tedesco Max Planck, che afferma che l energia associata a una radiazione elettro- magnetica e trasmessa in pacchetti indivisibili chiamati quanti, ciascuno dei quali e associato a un singolo fotone. Lumen Unita SI di flusso luminoso. Il lumen (lm) e il flus- so luminoso emesso nell angolo solido unitario da una sorgente puntiforme e uniforme avente l intensita luminosa di 1 candela. Lunghezza d onda (?) Distanza tra due punti successivi, nella direzione di propagazione di un onda periodica, nei quali l oscillazione presenta la stessa fase. Misurata in metri (m) e nano metri (nm). Lux (lx) Unita Si di illuminamento. Illuminamento pro- dotto su una superficie con area pari a 1 metro quadrato da un flusso luminoso di 1 lumen uniformemente ripartito su questa superficie. I K L

Página 9 / 340

  • 100% productos originales
  • Paga con tarjeta de crédito
  • Pago con PayPal
  • Pago por transferencia bancaria
  • Envíos seguros (Seguro de transporte)
  • Paga contra-reembolso
  • 2 años de garantía